venerdì 11 ottobre 2013

Sguardi e parole: and the winner is...

Buon venerdì, civette! Finalmente si avvicina il finesettimana e, con esso, l'apertura della mostra Verso Monet. Storia del paesaggio dal Seicento al Novecento, dalla quale ci dividono, ormai, solo due settimane! Siamo dunque arrivati alla conclusione del contest Sguardi e parole, e, dunque, alla proclamazione del vincitore. 
Prima di annunciare il nome di chi si è aggiudicato il biglietto regalo per la mostra, voglio ringraziare tutti coloro i quali hanno partecipato con l'invio dei loro testi, tutti originali e fra loro diversi, ma anche chi ha collaborato a diffondere la voce del contest, supportandolo dall'esterno.
Fatta questa gradita e doverosa premessa, comunico ufficialmente che il biglietto per l'ingresso alla mostra viene assegnato a Sara Dicati, il cui testo, una poesia ispirata al dipinto di Friedrich Mare al chiaro di luna, mi ha colpita particolarmente per la prospettiva adottata e per l'andamento riflessivo e delicato:


Mare al chiaro di luna
di Sara Dicati

In una notte come tante, come nessuna,
mi ritrovai a vagare per il mondo,
ad essere nient'altro che un viandante alla ricerca di Morfeo,
un pellegrino che errava tra le stelle,
solo,
con il cuore pesante,
e l'anima colma di ricordi perduti,
non trovavo conforto né i miei colori,
e che dire della mia Musa fuggita con Morfeo?

Camminai per ore, forse di più,
finché giunsi davanti al mare,
e trovai in lui qualcuno come me,
qualcuno che mi comprese come nessun essere umano fece mai.

Era solo, come lo ero io,
e appariva placido e tranquillo
ma rifletteva un cielo cupo
che prometteva,forse, una tempesta
peggiore di quella che mi portavo dentro.
L'unica sua luce era la luna,
troppo lontana, però, perché la potesse toccare davvero
proprio come lontana era la mia,
le sue onde accarezzavano instancabili la riva e le barche
come instancabile era il mio cammino,
e grandi navi lo attraversavano,
silenziose e buie,
con vele candide, forse, quanto le mie tele.

Mi avvicinai e il mare mi chiamò,
gli parlai di ciò che mi tormentava ed egli mi fu amico,
vegliò con me quella notte
e il mio cuore divenne improvvisamente più leggero.
Così, prima che il sole sorgesse,
intinsi il pennello nel blu delle nubi,
nel verde azzurro delle onde,
e del mare feci un dipinto.
Quando ci avvolsero le prime luci del sole,
a riva comparve una conchiglia ambrata
baciata dall'alba,
che racchiudeva una nuova musa
fragile ed immortale,
nei cui occhi
umani eppur divini,
potevi ritrovare
il blu, l'azzurro, il verde, il bianco,
ogni sfumatura che poteva avere il mare.

Complimenti alla vincitrice! Il biglietto regalo sarà acquistato e recapitato nei prossimi giorni, secondo le modalità previste nella sezione biglietteria del sito di Linea d'ombra, e utilizzabile per una visita singola senza vincoli di data e orario.
Continuate a seguire l'evento Verso Monet: la mostra sarà aperta dal 26 ottobre al 9 febbraio!

C.M.

4 commenti:

  1. Congratulazioni e complimenti alla vincitrice! Mi è piaciuto molto il suo componimento, ha smosso persino il mio cuore di granito, da sempre sordo alla poesia.
    Congratulazioni perché potrà godersi una splendida mostra.
    E congratulazioni a te, Athenae Noctua/Cristina, per aver creato e diffuso la bellissima iniziativa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te, Loredana, per aver seguito il contest dall'inizio fino alla sua conclusione ufficiale! Sono molto contenta anche del fatto che ti sia piaciuto il pezzo vincitore!

      Elimina
  2. Complimentissimi, pezzo fantastico!
    Avrei voluto scrivere anch'io ma non ho avuto il tempo di comporre qualcosa di anche minimamente paragonabile ai partecipanti (probabilmente non sarei stata in grado nemmeno con tutto il tempo del mondo :D).
    Spero comunque di poter vedere la mostra :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono sicura che avresti composto anche tu un pezzo bellissimo! In ogni caso, spero che tu riesca a venire a Verona per la mostra! :)

      Elimina

La tua opinione è importante: condividila!